Posso leggermi i Tarocchi da solo?

Uno dei miti che riguardano i Tarocchi è che non sia possibile leggersi da soli le carte, o che sia pericoloso farlo. Questo non è vero, tuttavia c'è un germe di verità in queste affermazioni.

Prima di tutto, devi sapere che è assolutamente possibile leggersi i Tarocchi da soli. Non solo è possibile, ma addirittura ti consiglio di imparare a farlo. Non è necessariamente meglio o peggio che farseli leggere da un'altra persona: si tratta di due esperienze differenti.

Leggersi da soli i Tarocchi diventa nel tempo uno strumento di autoconoscenza che ti permette di decifrare sempre meglio la tua vita e metterne a fuoco i possibili sviluppi.

Di solito, chi non vuole leggersi da solo le carte ha paura di poterle influenzare in qualche modo, o di leggerle in maniera non obiettiva.

E questo è vero, esiste il rischio della non obiettività quando si esegue una auto-lettura. Tuttavia, questo non è un motivo valido per evitare questa forma di lavoro coi Tarocchi.

In primo luogo, la non obiettività può esserci anche se la lettura viene eseguita da un'altra persona.

In secondo luogo, è possibile imparare a essere il più possibile onesti e obiettivi nell'interpretare le carte che escono.

Ad essere precisi, è impossibile essere oggettivi al cento per cento nell'interpretazione, perché questo è un atto che necessariamente avviene attraverso il filtro della soggettività, e questo vale sia per la auto-lettura sia per la lettura destinata a un'altra persona.

Però si può fare del proprio meglio, soprattutto per ciò che riguarda l'onestà.

Mi spiego meglio. Quando ti appresti a una auto-lettura, devi prima porti alcune importanti domande:

Sono davvero pronto a vedere la verità in questa situazione?

Se il responso dei Tarocchi fosse contrario a quello che vorrei, lo accetterei comunque?

Solo se, in tutta onestà, la risposta a queste domande è affermativa, allora potrai procedere con la lettura.

Non c'è niente di male se decidi di non fare una lettura se capisci che non riusciresti ad accettare un'eventuale risposta negativa. Sarebbe una decisione consapevole e un passo onesto nella direzione dell'autoconoscenza. In questo caso, ovviamente, dovresti anche evitare di farti leggere i Tarocchi da qualcun altro.

In altre parole, solo se sei pronto ad accettare con coraggio qualsiasi possibile indicazione e responso sei pronto a ricevere la saggezza dei Tarocchi.

La cosa da evitare a tutti i costi è il tipico errore dei principianti che stendono le carte e, se non hanno una risposta positiva, le rifanno un'altra volta, e poi un'altra volta ancora, fintantoché non esce quello che loro desiderano.

Le intelligenze sui Piani Sottili che presiedono ai Tarocchi non gradiscono queste sciocchezze, e se si procede in questo modo il responso diventa via via più confuso e inutile. Non solo, ma un atteggiamento così superficiale è anche una mancanza di rispetto nei confronti dei Tarocchi, che vanno invece consultati solo con la massima serietà e mai per gioco.

Per concludere, prima di una auto-lettura:

1. Guardati dentro, ascoltati, e metti a fuoco le tue paure e desideri in merito alla domanda che stai per porre ai Tarocchi.

2. Chiediti se sei pronto ad accettare qualsiasi eventuale responso.

3. Se non lo sei, complimenti per l'onestà! Già ammettere questo è una lezione di crescita personale. Rinuncia alla lettura, almeno per il momento.

4. Se invece sei pronto, procedi alla lettura delle carte secondo uno dei metodi elencati in questa pagina. 

Torna da Leggermi i Tarocchi da solo a Domande e risposte sui Tarocchi 


Torna da Leggermi i Tarocchi da solo a Home Page 

Per mazzi e libri sui Tarocchi clicca qui

Libri per la mente e l'anima


Iscriviti alla Newsletter Tarocchi per Crescere