Si possono leggere i Tarocchi
a distanza?

Leggere i Tarocchi senza la presenza fisica del Richiedente è una pratica molto comune. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, leggere i Tarocchi
"a distanza" non è una buona idea.

Una lettura faccia a faccia è sempre preferibile. Infatti, per leggere i Tarocchi a un'altra persona è indispensabile entrare in connessione con lei, e questo avviene più facilmente in sua presenza.

Quando hai una persona davanti, tutti i tuoi sensi ricevono impressioni da lei. La puoi guardare, vedere come è vestita, come si muove, le espressioni del viso. Puoi ascoltare il suo tono di voce, le parole che usa, le pause nel parlare e così via. Tutte le componenti del linguaggio verbale e non verbale sono disponibili.

Volendo puoi anche tenerle le mani e attraverso questo contatto stabilire una connessione ancora più profonda (importante: tieni le mani di una persona solo dopo che questa ti ha dato il suo esplicito permesso e non sembra imbarazzata a farlo. Qualsiasi altra forma di contatto fisico è da evitare assolutamente, a meno che il Richiedente non sia un tuo amico o partner).

Tutte queste informazioni visive, uditive e tattili ti aiutano a percepire l'energia del Richiedente: sono la base su cui si innesta l'intuizione.

A distanza, molte o tutte queste informazioni si perdono. Se ad esempio parli al telefono con la persona a cui intendi leggere i Tarocchi, puoi certamente sentire la sua voce ma non puoi vederne il viso, le espressioni, la postura e così via.

Un contatto tramite webcam (Skype, ecc.) è sicuramente meglio, ma molte sensazioni possono essere ricevute solo da una persona fisicamente vicina a te.


In quali casi è possibile una lettura di Tarocchi
a distanza?

1. Quando è già presente un legame con la persona che richiede la lettura.

Diciamo, ad esempio, che un tuo amico ti ha chiesto di leggergli i Tarocchi, e al momento lui è in un'altra città. Puoi leggergli i Tarocchi anche a distanza perché è già presente una relazione. Sarà più difficile, ma potrai comunque riuscire a sintonizzarti con la sua energia. 

2. Quando chi legge i Tarocchi è molto esperto e ha a disposizione dei materiali per sintonizzarsi e creare un legame con l'energia del Richiedente.

Leggere i Tarocchi a distanza in maniera efficace è molto difficile e richiede una grande capacità, soprattutto per stabilire un legame energetico col Richiedente. A tale scopo è possibile usare un "Testimone", cioè qualcosa che appartenga alla persona e la rappresenti. 

Se vuoi fare una lettura a qualcuno che vive lontano e non conosci bene ti consiglio di farti inviare  del materiale che gli appartiene, ad esempio alcune fotografie, un manoscritto, un oggetto o indumento che ha usato (ad esempio un fazzoletto), oltre a nome, luogo e data di nascita.

Può anche essere utile parlargli per telefono. In sostanza, fai tutto il possibile per entrare in rapporto con l'energia di colui per cui leggi i Tarocchi.

Ad ogni modo ti consiglio di limitare al massimo le letture a distanza e sperimentarle gradualmente per vedere come te la cavi.


Distanza fisica e distanza energetica

In realtà, la vera distanza che si deve vincere per potere leggere i Tarocchi non è tanto la distanza fisica ma quella energetica.

La distanza fisica fa riferimento alla lontananza tra due corpi, la distanza energetica (o spirituale) si riferisce invece alla lontananza tra due anime.

Al contrario, la prossimità fisica è la vicinanza tra due corpi, mentre la prossimità energetica (o spirituale) è la vicinanza tra due anime.

La distanza energetica deriva dall'incapacità, o dalla non volontà, di entrare in relazione con la persona che sta chiedendo la lettura.

Questo può avvenire anche se la persona è di fronte a te, ma per vari motivi la sua energia è incompatibile con la tua, o tu non sei disposto ad aprirti ad essa.

Abbiamo quindi diverse possibilità:

  • prossimità fisica e distanza energetica: in questo caso è meglio non effettuare la lettura perché darebbe risultati errati.
  • prossimità fisica e prossimità energetica: questa è la situazione ideale. Hai vicino a te una persona con cui sei in sintonia.
  • distanza fisica e prossimità energetica: una lettura è possibile, anche se più difficile rispetto alla situazione faccia a faccia.
  • distanza fisica e distanza energetica: non è possibile alcuna lettura.

In conclusione, per leggere i Tarocchi a qualcun altro devi essergli vicino. Vicino nell'anima, vicino nel cuore. E se gli sei vicino anche fisicamente, questo di certo ti aiuterà.

Torna da "Leggere i Tarocchi a distanza" alla pagina delle domande.

Torna da "Leggere i Tarocchi a distanza" alla Home Page.

Per mazzi e libri sui Tarocchi clicca qui

Libri per la mente e l'anima


Iscriviti alla Newsletter Tarocchi per Crescere