È vero che il mazzo di Tarocchi va ricevuto in regalo?

Alcune persone mi hanno chiesto se sia vero che il mazzo di Tarocchi va ricevuto in dono, e che è sbagliato acquistarlo. Questo è uno dei tanti miti che circolano sui Tarocchi, basato più sulla superstizione che su un motivo reale.

Il mazzo di Tarocchi NON deve necessariamente essere ricevuto in dono per essere efficace per la divinazione e la meditazione.

In effetti, il mazzo di Tarocchi che si usa può essere:

  1. acquistato
  2. ricevuto in dono
  3. disegnato e creato da noi
  4. trovato


1. Acquistarlo

Naturalmente la cosa più semplice è acquistarlo. I mazzi di Tarocchi si possono trovare nelle librerie, soprattutto in quelle esoteriche, ma anche in molti tabaccai e cartolerie che vendono carte da gioco.

La cosa più semplice tuttavia è probabilmente ordinarlo su Internet. SiaAmazon che Macrolibrarsi sono ottimi siti per acquistare un mazzo di Tarocchi e riceverlo a casa spesso in pochi giorni.

Il mazzo che consiglio per iniziare è il cosiddetto 'Rider Waite'. La differenza principale rispetto ai Tarocchi di Marsiglia è che nel Rider Waite tutte le carte degli Arcani Minori sono illustrate da un disegno, e questo rende più facile la memorizzazione del significato.

Un'indicazione che si trova spesso nella letteratura della Tradizione Esoterica Occidentale è di non contrattare sul prezzo quando si acquista un oggetto destinato al lavoro esoterico.

Il significato profondo di questa affermazione è che fin dal momento dell'acquisto un oggetto esoterico va considerato di grande valore, e bisogna essere pronti a pagare il prezzo necessario per ottenerlo.

Questo dimostra all'Universo e al nostro inconscio che noi consideriamo importante l'oggetto che stiamo per acquistare. C'è una certa verità nel fatto che si ha la tendenza a non dare valore alle cose che si possono ottenere gratis o a poco prezzo.

In effetti, se si dispone di poco denaro e si fa un sacrificio per procurarsi un mazzo di Tarocchi (o un qualsiasi oggetto destinato alla via spirituale), allora quell'oggetto diventa fin da subito carico di potere.

Il nostro sacrificio economico è un chiaro segnale che prendiamo questo cammino seriamente, e la lezione per cui per ottenere qualcosa bisogna sacrificarne un'altra è una profonda lezione esoterica.

Naturalmente, ci vuole sempre buon senso. È ad esempio sbagliato acquistare rituali, amuleti e oggetti vari esoterici che costano centinaia o migliaia di euro e che promettono risultati miracolosi. Questi sono soldi buttati.

Il "sacrificio" necessario all'acquisto di un oggetto di questo tipo deve essere sempre commisurato alla propria capacità di spesa e al proprio budget.


2. Riceverlo in dono

La superstizione secondo cui il mazzo di Tarocchi va ricevuto in dono è forse un residuo di alcuni passaggi iniziatici all'interno di alcune Scuole Esoteriche.

Infatti ci sono certe scuole che richiedono, a un punto prestabilito del loro percorso, di aspettare a procedere con l'addestramento finché un certo oggetto (spesso una Coppa cerimoniale) non si manifesta spontaneamente, attraverso una persona che te lo offre in dono.

Questo viene interpretato come un messaggio dall'Universo, e significa che sei in sintonia con le correnti energetiche della tua Scuola: è il segnale che ti permette di procedere sul sentiero iniziatico.

Però questo è vero solo all'interno di alcuni programmi molto specifici e intensi di formazione esoterica. La persona che vuole semplicemente iniziare a usare i Tarocchi, come ho già scritto, NON ha nessun bisogno di ricevere il mazzo in regalo.


3. Crearsi da soli il proprio mazzo di Tarocchi

Se hai le capacità artistiche e tecniche puoi disegnarti da solo il tuo mazzo. Questa è un'ottima strada da percorrere perché richiede impegno e determinazione. Il mazzo così ottenuto sarà uno strumento molto potente, perché sarà stato caricato da tutto il tempo e l'energia investiti nella sua creazione.

Il mazzo che crei può essere:

  • una copia di un mazzo già esistente
  • un mazzo interamente di tua concezione

Quest'ultima possibilità è meglio portarla avanti solo dopo avere studiato i Tarocchi almeno per alcuni anni. In caso contrario rischi di creare un oggetto con simboli sbagliati o inefficaci.

Anche se vuoi creare il tuo mazzo, la cosa migliore è comunque acquistarne uno e utilizzarlo fino a conoscerlo a fondo. A quel punto sarai pronto a crearti il tuo.


4. Trovarlo

Sicuramente è una cosa molto rara trovare un mazzo di Tarocchi abbandonato, ma può succedere. Potrebbe essere rinvenuto ad esempio quando si ripulisce una cantina, una soffitta, ecc. In mezzo a tanti libri abbandonati potrebbe esserci anche un mazzo di Tarocchi.

In questo caso, soprattutto se non sai chi ha usato il mazzo e come l'ha usato, è bene purificarlo con una apposita cerimonia prima di iniziare ad usarlo. 

Torna alla pagina delle domande sui Tarocchi 
Torna alla Home Page

Per mazzi e libri sui Tarocchi clicca qui

Libri per la mente e l'anima


Iscriviti alla Newsletter Tarocchi per Crescere